La cucina napoletana

A RIGGINA ‘E NAPULE
(‘a pummarola)

Ce ne stanno riggine ncopp”a terra,
ca fanno bene a chesta umanità
ca so’ carnale e ca nun fanno ‘a guerra,
ma ‘a riggina cchiù ricca è chesta ccà!

Quanno ‘o sole addeventa na furnace,
essa spanne ‘int”e ccase addore e gusto,
cchiù zucosa addeventa e cchiù te piace
quanno nfoca ‘a cuntrora ‘o mese austo.

A Napule che regna? A pummarola!
Aggarba ‘o maccarone e ‘a mulignana,
chesta riggina ‘ve fa cunzulà.

Quanno ‘a spremmite dint”a cassarola
o pappea p”o rraù dint”a tiana,
pure a nu muorto fa risuscità.

Alfredo De Lucia

Lascia un commento